DSC_1475-2000px

I benefici del vapore si uniscono a quelli dell’aromacologia, basata sul potere degli aromi di promuovere uno stato di benessere assoluto, grazie agli oli essenziali. Molecole attive, naturali e biologiche, che sprigionano le loro proprietà soprattutto all’interno di un hammam, dove avvolti da una nebbia impalpabile s’inala il tiepido vapore che decongestiona il respiro, libera il corpo e la mente. Le essenze si scelgono in base alle proprie sensazioni.

13830_20_2000

Se si desidera allontanare stress e tensioni, a riequilibrare l’umore c’è la listea, pianta che in Oriente è chiamata mai chang, ovvero “chiama-angeli”, per la credenza che il suo profumo sia in grado di creare un legame con gli angeli. Una fragranza che, ancor più se abbinata all’alloro e alla menta, tranquillizza la mente e amplia il respiro. Le note agrumate di cardamomo, ginepro, cannella, preparano invece a intraprendere un viaggio esotico: sanno ricaricare il corpo con una sferzata di energia, agiscono sul sistema immunitario e stimolano la forza. Mentre i sentori di vetiver, cedro e patchouli, stemperati dal coriandolo e dal benzoino, resina estratta dai tronchi degli alberi del genere botanico Styrax, inducono a riconquistare fiducia in sé stessi, a riconnettersi con il corpo e le sue energie.

DSC_1393_2000px

L’uso di questi aromi si perde nella notte dei tempi. Sono stati menzionati dagli scritti di Plinio, in epoca romana, fino al Notandissimi secreti de l’arte profumatoria, il più famoso libro di profumeria e cosmetica, pubblicato nel 1555 a Venezia. Oggi la correlazione tra aromi e stati di benessere psicofisico viene studiata anche dalla ricerca universitaria, che ha capito come rilassamento, gioia, felicità, sicurezza in se stessi possano essere indotti dagli odori attraverso la stimolazione delle vie olfattive, fino a raggiungere il “centro del piacere”, che è il sistema limbico del cervello. Poche gocce vaporizzate nell’hammam per risincronizzare i ritmi biologici e riattivare tutte le funzioni del corpo e della mente.