Entrando nel bagno turco il respiro diventa lento e regolare, la mente si calma e la muscolatura si rilassa.

È il momento migliore per abbandonare ogni pensiero negativo e visualizzare, come insegnano le discipline meditative, immagini che evocano serenità e appagamento.

Un’esperienza con cui riequilibrare le energie ed essere pronti a riprendere la propria giornata.

Fin dai tempi antichi il bagno turco è stato un luogo di cura e di cerimonie dedicate al corpo, gesti che ancora oggi sono rimasti gli stessi. Come quello di massaggiarsi con un guanto di crine, o con il sale marino, per eliminare le cellule morte, riattivare la circolazione e regalare alla pelle lucentezza e tono.