I trigger points sono i cosidetti “punti grilletto”, ovvero piccoli noduli che si formano all’interno delle contratture e che generano dolore che si può diffondere anche in punti distanti da loro.

Creano rigidità, debolezza diffusa a tutti i muscoli, difficoltà di allungamento della parte, e profondo fastidio che si può manifestare sia a riposo che durante il movimento.

Il massaggio trigger points si concentra proprio su questi punti che il massoterapista individua durante la visita, e che “scioglie” attraverso diverse fasi che includono pressioni crescenti esercitate sul punto dolente per circa 20 secondi seguite dal rilascio e dalla manipolazione di tutte le zone irrigidite.

Si tratta di una tecnica di trattamento manuale profonda e ritmica che serve proprio per allungare e stirare le contratture, fino a risolverle.

Per un risultato ottimale occorre fare un ciclo di una decina di trattamenti ma i benefici si sentono fin dalle prime sedute.